Ricette pasta/ Ricette primi/ Ricette verdure/ Uncategorized

Spaghettini al pesto di tarassaco

Mi piacciono le erbe amare e mi piace raccogliere le erbe spontanee nei prati vicino a casa (l’ha raccontato anche la Scamorza Bianca nella sua ricetta del Risotto carletti e speck), e dato che in quei prati il tarassaco cresce rigoglioso, è così che è nata questa ricetta degli spaghettini al pesto di tarassaco. In verità l’idea iniziale era quella di lessare il tarassaco e servirlo come contorno, ma poi la voglia di sperimentare ha avuto la meglio e così ho rivisitato la classica ricetta del pesto con patate e fagiolini, utilizzando tarassaco, patate e nocciole tostate. La ricotta l’ho aggiunta alla fine, sia per fare un po’ di cremina, sia per mitigare l’amaro del tarassaco.

INGREDIENTI
(Dosi per 4 persone)
Per il pesto:
  • 250 gr di tarassaco fresco
  • 75 gr di parmigiano reggiano stagionato 24 mesi
  • Olio evo

Per la pasta:
  • Due patate di media grandezza a pasta bianca
  • 60 gr di nocciole sgusciate
  • Olio evo
  • 80 gr di ricotta fresca
  • 320 gr di spaghettini di grano duro

PROCEDIMENTO

Lessate le patate intere (buccia inclusa) in abbondante acqua e scolatele quando sono diventate tenere, facendo attenzione che non si spappolino. Nel frattempo mettete le nocciole sgusciate sulla placca del forno ricoperta di carta oleosa e fatele tostare per 10 minuti a 180 gradi. In alternativa potete tostarle in un padellino antiaderente facendo attenzione che non si brucinino (ehm…). Una volta estratte dal forno, passatele con uno strofinaccio molto velocemente per rimuove la pellicina e tagliatele quindi grossolanamente per ottenere la granella. Per questa operazione potete usare anche il frullatore, ma ricordatevi che non dovete ridurle a farina.
Mondate per bene il tarassaco rimuovendo la parte finale delle foglie se colorata di rosso (più è rossa, più il tarassaco è amaro) e mettetelo nel frullatore con con il parmigiano grattuggiato e due cucchiai di olio. Frullate per bene il tutto finché non otterrete una crema densa – potrebbe volerci un altro po’ di olio, quindi regolatevi ad occhio – quindi mettete il pesto da parte. Mettete a cuocere gli spaghettini in abbonadante acqua salata e nel frattempo che gli spaghettini cuociono, tagliate a cubetti le patate e mettetele a rosolare con un filo d’olio in una padella anti aderente abbastanza grande da contenere anche la pasta. Aggiungete la granella di nocciole ai cubetti di patate, tendone un po’ da parte come decorazione, e fateli rosolare per un paio di minuti, quindi aggiungete la ricotta e aiutandovi con un cucchiaio d’acqua di cottura degli spaghetti mescolate il tutto. Scolate gli spaghettini al dente e versateli nella padella amalgamandoli con gli altri ingredienti. Spegnete la fiamma sotto la padella, versate il pesto e mescolate per bene. Impiattate velocemente e come decorazione finale del piatto spolverate gli spaghetti con la granella di nocciole tenuta da parte.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.