Ricette pasta/ Ricette primi/ Ricette verdure/ Uncategorized

Zucchine tonde ripiene di spaghettini integrali

Quando ho visto le zucchine tonde al mercatino bio, non ho saputo resistere e le ho comprate d’istinto anche se l’idea di gratinarle non mi attirava particolarmente visto il caldo e la voglia zero di accendere il forno. Lo ammetto, ho ceduto al loro aspetto troppo carino! Ora non so se questi frutti (e tutte le verdure e la frutta in generale) si possano definire carini, ma a me fanno troppa simpatia. Sono l’unica?
[Silenzio imbarazzate]
Ehm… Tornando alla ricetta, visto che non volevo accendere il forno, ho pensato di variare il ripieno delle zucchine e invece del riso che ben si presta ad essere gratinato o alla carne (che non mangio), ho pensato di usare degli spaghettini integrali conditi con zucchine ovviamente, pomodoro e olive.
Dato che la polpa interna delle zucchine aveva i semini ho preferito metterla da parte per un passato veloce e ho utilizzato al suo posto delle zucchine lunghe e sottili più adatte ad essere saltate in padella.
Avevo tenuto da parte un paio di zucchine per farle assaggiare alla Scamorza Bianca e sentire la sua opinione, ma la sua pupa maggiore le ha fatto giustamente notare che in quattro con due zucchine avrebbero mangiato poco e che quindi le avrebbe mangiate lei con il fratello il giorno successivo. Il responso dei pupi è stato positivo, anche se avrebbero preferito un po’ più di sale. Quindi regolatevi quando lessate le zucchine tonde e non siate parsimoniosi come me!
Di pasta ne serve poca per riempire una zucchina e questa ricetta a mio avviso è indicata a chi d’estate non riesce a rinunciare al primo e al secondo assieme, ma vuole comunque un primo piatto leggero e contenuto nell’apporto di carboidrati.

INGREDIENTI
(Dosi per 4 persone)
  • 4 zucchine tonde
  • 2 zucchine lunghe medie
  • 12 olive nere snocciolate
  • 4 pomodori Piccadilly
  • 80 gr spaghettini integrali (io ho usato quelli a marca Ecor)
  • Basilico
  • Olio EVO
  • Pane secco grattuggiato
  • Sale

PROCEDIMENTO
Dopo aver lavato per bene le zucchine e i pomodori, prendete le zucchine tonde e tagliate le calottine in modo da ricavare dei coperchio. Con un cucchiaino o uno scavino levate tutta la polpa interna facendo attenzione a non rompere la scorza e mettetala da parte per un passato*. Mettete quindi le zucchine svuotate e le calottine in una pentola e copritele con l’acqua fredda, salate leggermente e mettete sul fuoco; fatele bollire per una decina di minuti o comunque per il tempo regolatevi che le zucchine devono essere cotte ma ancora salde quando le tirate fuori dall’acqua (non buttatela via, servirà per cuocere gli spaghetti). Scolate le zucchine e rovesciatele su un piatto in modo che l’acqua in eccesso scivoli via. Mettetele da parte a raffreddate.
Nella stessa acqua di cottura delle zucchine mettete a cucinare gli spaghettini integrali.
Nel frattempo tagliate a tocchetti di 1/2 cm le altre zucchine e fatele rosolare in padella con l’olio per circa 10/12 minuti. Tagliate a tocchetti anche i pomodori, privateli dei semi ma potete lasciare la buccia perché quella dei pomodori Piccadilly è molto sottile e in cottura si spappola velocemente. Un paio di minuti prima di terminare la cottura dei tocchetti di zucchine, unite in padella i pomodori e le olive nere tagliate a rondelle. Salate leggermente.
Scolate gli spaghetti al dente e versateli nella padella, mescolate per bene in modo che si insaporiscano e in ultimo date una spolverata di pane secco grattuggiato e spezzettate del basilico.
Ora viene la parte più divertente, ossia la composizione del piatto. Aiutandovi con una forchetta e un cucchiaio fate un nido con gli spaghetti, facendo attenzione a raccogliere i pezzettini del condimento e depositatelo quindi all’interno di una zucchina fino a rimpirla. Eseguite l’operazione per ogni zucchina fino ad esaurimento degli spaghetti. Guarnite con delle foglioline di basilico.

*Per il passato: lessate la polpa delle zucchine per una decina di minuti, scolate, passate al minipimer, aggiustate di sale, versate in una fondina, filo d’olio evo, spolverata di Parmigiano, fogliolina di basilico…Gnam!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.