Ricette secondi/ Uncategorized

Nidi di carne e verdure

Insomma questa cosa che mi è capitata oggi ve la devo proprio raccontare.
In ufficio, stamattina, una mia collega “fashion” mi racconta di avere trovato, un giorno della scorsa settimana, un bigliettino appoggiato sul tergicristallo dell’auto lasciato da un fantomatico adulatore che le scrive quanto sia bello vederla al bar tutte le mattine. Iniziamo a prenderla in giro e a cercare di capire chi possa essere il pollo. D’altro canto lei è una bella ragazza, si presenta molto bene, diciamo che non passa inosservata.
Stasera salgo in macchina per tornare a casa e mi accorgo che, sull’angolo destro del parabrezza c’è un biglietto… Accosto e piglio il pezzetto di carta: “Sarei interessato all’acquisto di questa macchina, se anche lei fosse interessata a venderla per cortesia mi chiami al numero XXX”
Ho riso fino a casa!!!
E a casa ho preparato questa ricetta che ho chiamato nidi di carne e verdure.

INGREDIENTI
(Dosi per 6 nidi)
  • 500 gr di carne macinata (manzo/maiale)
  • 1 uovo
  • 100 gr di mollica ammollata nel latte
  • 50 gr di parmigiano
  • Sale, pepe, prezzemolo, olio evo, vino bianco, rosmarino qb – aglio facoltativo
  • 6 fette di pancetta
  • 1 melanzana piccola
  • 1 zucchina piccola
PROCEDIMENTO
Amalgamate in una capace terrina la carne con l’uovo, la mollica di pane e 25 gr di parmigiano. Aggiungete il prezzemolo e aggiustate di sale e pepe.
Tagliate alla julienne la zucchina, conditela con sale, pepe e un cucchiaio di parmigiano. Tagliate a pezzettini molto piccoli la melanzana e saltatela in padella qualche minuto con un paio di cucchiai d’olio.
Con il composto di carne ottenuto formate 6 palline grandi quanto un pugno (io ho preso come riferimento il mio di pugno, non ho le mani enormi) e con il pollice incavatele e riempitele a piacere con le melanzane o con le zucchine.
Avvolgete ogni nido in una fetta di pancetta e infornateli adagiati in una pirofila unta con un filo d’olio, un rametto di rosmarino e una spruzzatina di vino bianco. Forno a 200° per almeno mezz’oretta coperti da un foglio d’alluminio bucato con una forchetta per far fuoriuscire il vapore.
Fate la prova stecchino. Quando vi sembra i nidi siano cotti a puntino, passateli qualche minuto sotto il grill giusto il tempo di ottenere una crosticina invitante.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply