Scamorze ai Fornelli/ Uncategorized/ Viaggi e dintorni

Le mie vacanze in bici a Bornholm

Circa quindici anni fa mi capita tra le mani un meraviglioso catalogo di viaggi tutto dedicato a Bornholm, piccola isola danese nel mar Baltico. Le foto mi hanno letteralmente catturata, paesaggi bucolici incontaminati, chilometri di spiagge bianche caraibiche, pascoli, pascoli, pascoli, mucche, mucche, mucche, salmoni e aringhe affumicati. Immaginate l’emozione quando, cercando tra gli itinerari in bici di un tour operator a cui volevo appoggiarmi per questo tipo di vacanza, scopro che organizzano anche pedalate in questa isola, che per di più è piccola e pianeggiante e quindi perfetta anche per i bambini! Fatta! Si va! Ma, ahimè, una scamorza non deve mai fare i conti senza l’oste… l’estate più piovosa degli ultimi cinquant’anni…. 12°, vento, e acqua, tanta, tantissima acqua… I bambini hanno passato 4 giorni seduti su un carrellino trainato dalla bici di papà, impacchettati e infreddoliti…madre degenere!!!! Con le pive nel sacco ci siamo spostati nel nord Holland, passando per Brema il cui centro storico merita davvero una visita (non dimenticando una foto portafortuna con la statua dei 4 musicanti). Prima tappa in terra olandese il porticciolo di Harlingen, meta perfetta per gli amanti della vela, semplicemente un bijou. Finalmente il sole, finalmente una puntatina in spiaggia (anche se con felpa), finalmente delle foto decenti. Da qui ci siamo diretti alle isole Frisone, a Texel, che, pur essendo la maggiore, è poco più di qualche chilometro quadrato. Giù le bici e via per una passeggiata tra le mucche, le pecore e i campi coltivati a fiori. Semplicemente meraviglioso… Tappa successiva Amsterdam che abbiamo girato in lungo e in largo sempre con le due ruote…cavoli avessimo anche noi delle piste ciclabili degne di questo nome…

Se ci andate con bambini dovete assolutamente passare una giornata allo zoo, il più vecchio d’Europa, dove sono ospitate 900 specie di animali. Dopo tre giorni tra canali, musei e pedalate, abbiamo ricaricato la macchina con destinazione la regione dell’Allgau in Germania. Beh, come farsi mancare un assaggio dei primi funghetti di stagione? Arrivati sin qui abbiamo deciso di fare una sorpresa alla nostra primogenita, il castello di Neuschwainstein. Era estasiata!!! Noi l’avevamo già visitato con i colori dell’autunno, ma devo dire che anche con il cielo di agosto è davvero un gran bel colpo d’occhio. Ahimè… la tappa successiva, a questo punto, è stata casetta, con i suoi 35° e, indovinate? Condizionatore fuori uso… ahhhhhhhhhhh!!!!!!!!!
Se foste interessati a qualche indirizzo, non esitate a contattarmi; vi lascio comunque il link del tour operator a cui ci siamo appoggiati per la parte in bici: http://www.verde-natura.it/

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.