Ricette primi/ Ricette risotti/ Uncategorized

Risotto taleggio e marmellata Arance amare Rigoni

Se ci seguite da un po’, saprete che quest’estate ho passato parte delle mie vacanze pedalando nell’isola danese di Bornholm (qua), viaggio purtroppo funestato dalla pioggia incessante, almeno nella prima parte. Comunque, ogni volta che mi capita di andare all’estero, non posso trattenermi dall’entrare in qualche supermercato e sbirciare tra gli scaffali, confrontare i prodotti e trovare novità enogastronomiche. Mi piace, non so resistere… E quest’estate, naturalmente, non sono stata da meno. Immaginatevi il mio stupore quando in terra danese, ho trovato in bella mostra su di uno scaffale, le marmellate fiordifrutta di Rigoni di Asiago. Cavoli, mi sarei aspettata le classiche marche stracommerciali e strapubblicizzate e non certo un prodotto di eccellenza come Rigoni! Che bella sorpresa! A casa, se posso, la marmellata la preparo io, se devo acquistarla preferisco la Rigoni, e questa non vuole essere una strombazzata pubblicitaria, è per davvero una delle mie preferite. E se la Rigoni lancia un contest sui propri prodotti abbinati al risotto, mia pietanza prediletta in assoluto, beh, care mie, io ci sto!!!

INGREDIENTI
Dosi per due persone
Per il risotto

  • 160 gr di riso
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • ½ litro di brodo vegetale
  • 100 gr di taleggio tagliato a dadini
  • 2 cucchiai abbondanti di marmellata Fiordifrutta Rigoni arance amare
  • 2 cucchiai di panna liquida fresca
  • 1 cipolla piccola
  • Olio evo
  • Sale, pepe, zenzero q.b.
Per ciascun cestino (usato per servire il risotto)

  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 cucchiaio di ricotta affumicata grattugiata
PROCEDIMENTO
Vi consiglio di iniziare dai cestini: dopo aver riscaldato un padellino antiaderente (diametro ca.10 cm) versateci il parmigiano e la ricotta grattugiati e fateli fondere. Togliete il padellino dal fuoco, lasciate rapprendere, poi, ancora caldo, rovesciate su di una ciotolina capovolta per dare la forma.
A parte mescolate la marmellata ammorbidita con la panna.
Ora cominciate a preparare il risotto: fate un leggero soffritto con olio e cipolla tritata finemente, avendo cura che non scurisca. Aggiungete il riso e tostatelo per un paio di minuti, poi versate il vino e fate evaporare. Mescolando, versate poco alla volta il brodo bollente e continuate per circa 8-9 minuti. Ora aggiungete il taleggio e fatelo sciogliere, quindi versate il composto di marmellata e panna. Aggiustate di sale e pepe e mantecate.
Prendete un piatto, adagiatevi sopra un cestino di parmigiano che riempirete di risotto spolverando con lo zenzero (senza esagerare).
Servite immediatamente. Man mano che mangerete il risotto il cestino si ammorbidirà lasciando un retrogusto di affumicato semplicemente delizioso. Provare per credere!!!

Con questa ricetta partecipiamo al contest di Rigoni di Asiago “Un risotto che profuma di bosco“.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply