Ricette bambini/ Ricette dolci/ Uncategorized

Torta furba al cioccolato

Venerdì, ignorando le previsioni meteo, ho indossato gonna e scarpette… ho realizzato che avevo avuto una pessima idea quando, all’uscita di scuola, ho recuperato mia figlia ed una sua amica sotto un diluvio universale… son salita in macchina con  almeno due litri di pioggia nelle scarpe: muovevo le dita e sentivo ciaf ciaf. Tempo di arrivare a casa a velocità ridotta perché i tergicristalli non riuscivano ad eliminare quel torrente, vetri appannati dall’umidità dentro e fuori l’auto, mi son messa comoda dentro a dei vestiti asciutti, ho acceso il forno ed ho provato una delle sue ricette furbe.
Ecco, a dir la verità, io poi ho fatto delle personalizzazioni, ma risultato comunque garantito. E cosa c’è di più corroborante, in un grigio e piovoso pomeriggio autunnale, bere una tisana calda accompagnata da una fetta di torta al cioccolato???

INGREDIENTI
Dosi per una teglia da 18/20cm di diametro

  • 4 uova grandi (io 4 medie)
  • 240g di Nutella (per me Gianduia nero Pernigotti)


PREPARAZIONE

Montare le uova intere per non meno di dieci minuti con le fruste elettriche: devono triplicare di volume, e da quanto saranno lavorate dipende la buona riuscita della ricetta.
Rendete cremosa la vostra crema al cioccolato a bagnomaria non deve essere troppo fluida.
Lavorando ora con una spatola e non più con la frusta amalgamatela in due volte al composto di uova, cercando di smontarlo il meno possibile.
Versare in una teglia non più grande delle dimensioni indicate coperta con carta forno, e cuocere in forno preriscaldato a 175 gradi per circa 25 minuti.
Far raffreddare completamente prima di servirla.

 
NOTE
  • la torta viene bene solo se si montano le uova con attenzione e per non meno del tempo indicato.
  • migliora con il tempo, ed è ancora meglio fredda di frigo.
  • non è assolutamente troppo dolce se scegliete la Nutella, anzi lo zucchero a velo di copertura è complemento necessario; se scegliete come me una crema più amara ed intensa, il contrasto con la copertura dello zucchero a velo sarà davvero azzeccato.
  • non cuocerla troppo, pena un dolce secco: deve rimanere morbido e scioglievole.
    la torta gonfia in forno per la presenza delle uova montate ma si affloscia un po’ dopo la cottura, è normale…

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply
    Araba Felice
    October 17, 2016 at 10:59 am

    Grazie per averla provata, pensa che è la ricetta più replicata di tutto il mio blog ^_^ ti è venuta benissimo!

  • Reply
    elenuccia
    October 17, 2016 at 12:04 pm

    E basta? uova e nutella? fantastica!!! questa deve essere davvero consolatoria

  • Reply
    Lilli nel Paese delle stoviglie
    October 17, 2016 at 1:22 pm

    che belle ste torte che si fanno in un attimo e regalano bontà, dolcezza, specie dopo una giornata come la tua, anche a milano venerdì nubifragio! buona serata!

  • Reply
    La Cuochetta il Piccolo Chef
    October 17, 2016 at 6:35 pm

    Questa torta rincuorerebbe chiunque in qualsiasi situazione 😀
    Buonissima!!
    Buon inizio settimana.
    Marina

  • Reply
    Scamorza Bianca
    October 18, 2016 at 8:25 am

    Grazie a te per le mille ricette!

  • Reply
    Scamorza Bianca
    October 18, 2016 at 8:25 am

    Questa è super consolatoriaaaa!

  • Reply
    Scamorza Bianca
    October 18, 2016 at 8:26 am

    grazie di essere passata

  • Reply
    Scamorza Bianca
    October 18, 2016 at 8:27 am

    Ehehehe ogni tanto ci sta!

  • Reply
    Antro Alchimista
    October 18, 2016 at 9:21 am

    Sììììì conosco molto bene questa torta! E' fantastica e a te è venuta una meraviglia! Un bacio

  • Reply
    Dolci a gogo
    October 18, 2016 at 9:24 am

    Detto fatto:-) due ingredienti e la torta e pronta!!!E' da tempo che voglio provarla e devo dire che la tua è venuta perfetta.Baci,Imma

  • Reply
    Scamorza Bianca
    October 18, 2016 at 12:50 pm

    Per me invece era una novità ma credo che la ripeterò più volte!

  • Reply
    Scamorza Bianca
    October 18, 2016 at 12:50 pm

    L'unica "fatica" è far montare le uova, un gioco da ragazzi!

  • Leave a Reply