Search results for:

asparagi

Ricette antipasti

Antipasto di asparagi bianchi e fragole: ricetta gustosa

Asparagi bianchi fragole

Asparagi verdi e fragole

Amati sin dall’antichità da Egiziani e Romani, gli asparagi, poveri di grassi e ricchi d’acqua oltre che di acido folico e vitamine A, B e C rappresentano uno dei vegetali clou di questo periodo dell’anno.
A me piacciono particolarmente i bianchi dal sapore più intenso di campagna. La scorsa settimana li ho sperimentati in abbinamento con le fragole e ci son piaciuti davvero molto. Ve li suggerisco come antipasto anche se ho pensato che il connubio fragole asparagi, potrebbe essere una buona idea per un risottino… magari lo provo e poi vi dico come è venuto.
Buona settimana!

INGREDIENTI
Dosi per 4 persone

  • 16 asparagi lessati(4 a testa)
  • 20 fragole di medie dimensioni
  • 4-5 foglie di basilico freschissimo
  • olio evo
  • Sale, pepe bianco

PREPARAZIONE

Una volta lessati gli asparagi (che van prima ripuliti della parte esterna legnosa, poi cotti per 10-15 minuti in acqua) tagliateli a tocchetti di 2/3cm e metteteli in una terrina.
Pulite le fragole, tagliatele a tocchetti regolari più o meno delle stesse dimensioni degli asparagi e versatele nella stessa terrina.
Condite asparagi e fragole con un filo d’olio evo a crudo ed un pizzico di sale mescolando con delicatezza.
A parte tritate finemente con il coltello le foglie di basilico, aggiungete poi 3-4 cucchiai di olio ed emulsionate il tutto.
Usate l’emulsione di basilico come base per comporre il piatto, poi aggiungete asparagi e fragole. Completate con del pepe bianco e, a piacere, dei crostini.

E qui per voi altre ricette a base di asparagi.

Ricette lievitati/ Ricette pane/ Uncategorized

Panini uova asparagi e mandorle

La mia storia d’amore con i lievitati è iniziata poco tempo fa. Mi sono avvicinata agli “esperimenti” con la farina ed il lievito di birra con una sorta di reverenziale rispetto, affascinata ma nello stesso tempo intimorita dalla magia che questi ingredienti riescono a produrre. Per una come me, che con la pazienza ha un rapporto quanto mai conflittuale (e badate bene il fatto di riconoscerlo è un gran passo in avanti) dover impastare ed attendere che la natura faccia il suo corso, a volte che non lo faccia proprio e rimanerne perciò delusa, è una vera e propria lezione di vita che si ripropone puntualmente quando metto il canovaccio bianco immacolato sopra la boulle ed attivo il timer.
Il profumo che si espande  per la casa è inebriante e ripaga di ogni fatica e di tutta l’attesa… garantito.
Questi panini, o forse pagnotte o non avrei idea di come apostrofarle sono nate dalla voglia di mettere in tavola un’accoppiata per me perfetta in questa stagione: uova e asparagi. Ancora tiepide le ho servite con del formaggio saporito: esame superato!


INGREDIENTI
Dosi per 6 pagnotte di 15 cm di diametro ca. ciascuna

  • 500gr di farina 0
  • 250gr ca. di acqua
  • 12gr di lievito di birra
  • 20gr di strutto
  • 10gr di malto di orzo
  • 8gr di sale
  • 18 asparagi verdi
  • 1 uovo
  • 100gr di parmigiano grattugiato
  • Una manciata di mandorle a bastocino 


PROCEDIMENTO
Cuocete gli asparagi, con una schiumarola scolateli senza buttare l’acqua. Tagliate le parti più legnose dei gambi e rimetteteli nell’acqua di cottura proseguendo per un po’ la cottura fino a che si saranno ammorbiditi. Pesate 250gr di acqua e fatela intiepidire. Una volta tiepido scioglieteci il lievito ed il malto e versate il tutto nella ciotola dell’impastatrice assieme alla farina, lo strutto ed il sale.
Impastate per 8-10 minuti a velocità media fino ad avere un impasto morbido ma elastico. Riponete in forno coperto con un canovaccio con la luce accesa fino al raddoppio (un’oretta ca.)
Dividete l’impasto in 6 e formate 6 polpette a cui cercherete di dare stessa forma e dimensione; posizionatele su una teglia da forno distanziate le une dalle altre e fatele lievitare nuovamente in forno con la sola luce accesa per almeno un’altra ora.
Trascorso il tempo, con un coltello a lama molto affilata, procedete con tre incisioni verticali su ciascuna pagnotta, una centrale più lunga, due laterali leggermente più corte.
Sbattete l’uovo, aggiungete il parmigiano e pennellate le tre incisioni sulle pagnotte. Disponete ora 3 asparagi sui tagli e pennellate nuovamente, cospargendo questa volta con i bastoncini di mandorla.
Infornate a 210° per ca. 35/40 minuti.
Con questa ricetta partecipiamo al contest de La cucina di Esme “I lievitati
Ricette pasta/ Ricette primi/ Uncategorized

Bucatini con crema di asparagi verdi e puzzone di Moena

In effetti, va riconosciuto: già il nome da solo, “puzzone”, non invita propriamente all’assaggio, soprattutto se hai appena partecipato alla visita guidata nel caseificio dove si produce, e, nonostante la mascherina che ti è stata fornita all’ingresso, il persistente e pesante odore di ammoniaca invade le narici. Poi scopri che la “puzza” è data dalla crosta che, durante il periodo di stagionatura più o meno lunga, viene sempre tenuta bagnata e che, una volta tolta, al formaggio rimane solo la nota di pascoli… eccezionale!
Io me lo faccio procurare da amici che abitano in zona caseificio e l’unico modo per sopravvivere alla sua presenza in frigorifero è farlo chiudere sottovuoto; poi, una volta aperto, si è costretti a mangiarne a più non posso, proprio per evitare di soccombere all’olezzo che si diffonde….
Certo che, con una presentazione così non so se son riuscita a catturare la vostra attenzione o siete già passati ad un altro blog… sta di fatto, che l’abbinamento con gli asparagi verdi è davvero azzeccato! Davvero non volete dare neanche una sbirciatina???


INGREDIENTI
Dosi per 4 persone
  • 400gr di bucatini
  • 500gr di asparagi verdi
  • 1 uovo
  • 100 gr di puzzone di Moena
  • Sale, pepe bianco e olio evo

 

PROCEDIMENTO

Pulite gli asparagi eliminando la parte più legnosa del gambo, poi lessateli in acqua salata facendo attenzione che non si sfaldino. Mettete da parte l’acqua di cottura e le punte e passate i gambi con il passaverdure, mettendo da parte tutti i filamenti. Salate.
Sbattete l’uovo in una ciotola, aggiungete una cucchiaiata di crema di asparagi e cuocete una frittatina in un padellino antiaderente. Lasciatela raffreddare, poi tagliatela a listarelle.
Riprendete l’acqua di cottura degli asparagi, aggiungete dell’acqua se necessario, portate ad ebollizione e cuocete la pasta la dente.
Scolate i bucatini, conditeli con dell’olio evo, versate poi la crema di asparagi ed amalgamate. Ora versate le listarelle di frittatina ed il puzzone, mescolate ancora una volta e terminate con un’abbondante macinata di pepe bianco ed eventualmente salate.
Noterete che non ho usato alcun soffritto, per evitare che il sapore di asparagi e puzzone venisse in qualche modo alterato. Vi assicuro che, pur essendo io una fan sfegatata del soffritto, in questo piatto, non se ne sente minimamente la mancanza. Buon appetito!

Ricette torte salate/ Uncategorized

Torta salata agli asparagi


Oggi, mercoledì 23 aprile 2014 giornata mondiale del libro patrocinata dall’Unesco. Molte scuole parteciperanno ad un flash book mob, ogni bambino con il proprio libro preferito in mano. Ad un segnale convenuto tutti inizieranno a leggerlo a voce alta. Si tratta di una preziosa occasione per dare visibilità ai libri e ai lettori invisibili del nostro paese. Non lo trovate meraviglioso??? E voi che libro leggereste ad alta voce?
Io leggerei “La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo” di Audrey Niffenegger, mentre la mia socia scamorza leggerebbe “Un infausto inizio” (il primo volume de Una serie di sfortunati eventi) di Lemony Snicket.
E ora passiamo alla ricetta giornaliera, eseguita con gli asparagi bianchi (i verdi nella foto sono per una pura questione cromatica).

 
INGREDIENTI
  • 1 rotolo di sfoglia
  • 4 cucchiaiate di ricotta affumicata (o altro formaggio a pasta dura stagionato) grattugiata
  • 250 gr di ricotta fresca
  • 1 uovo
  • 10/12 asparagi

PROCEDIMENTO

Stendete la sfoglia, bucherellatela con una forchetta, poi spolveratela con 2 cucchiaiate di formaggio grattugiato che schiaccerete con le mani per farlo aderire.
Sbollentate gli asparagi, poi scolateli e metteteli da parte a raffreddare.
Sbattete l’uovo, amalgamatelo alla ricotta, salate ed aggiungete un pizzico di pepe. Distribuite la crema di ricotta sulla pasta, poi disponete a vostro piacere gli asparagi e spolverateli con il rimanente formaggio grattugiato.
Infornate a 200° per ca. 30 minuti.
Ricette antipasti/ Ricette secondi/ Uncategorized

Uova sode ripiene di asparagi su tappeto di taccole al burro

Per me asparagi fa rima con uova, sia nella presentazione più tradizionale (asparagi mimosa), sia in qualunque altro abbinamento originale venga alla mente. Io ho abbinato delle taccole prima ripassate in padella con del burro aromatizzato all’aglio. Se vi vien voglia di provare la mia proposta non dimenticate di accompagnarla con una bella fetta di pane.

INGREDIENTI
Dosi per 1 porzione
  • 1 manciata di taccole
  • 2 uova sode
  • 3 asparagi bolliti
  • 1 cucchiaino di mayo
  • ½ cucchiaino di senape
  • 1 noce di burro
  • 1 spicchio d’aglio
PROCEDIMENTO

Pulite le taccole, sbollentatele in acqua bollente salata fino a che risulteranno morbide, poi scolatele.
In un padellino sciogliete una noce di burro ed aggiungeteci lo spicchio d’aglio. Rigirate le taccole per farle insaporire, poi salatele.
Disponetele su un piatto (io ho scelto di intrecciarle come un tappetino con trama ed ordito).
Sgusciate le uova sode, poi con un coltello tagliatele a metà. Togliete i tuorli, schiacciatelo e ammorbiditeli con mayo e senape. Aggiungete le punte degli asparagi sminuzzate. Aggiustate di sale.
Ricomponete ora il tuorlo tentando di dare la forma di una piccola noce e riempite l’albume. Spolverate di pepe e versate un filo d’olio.
Ricette primi/ Ricette risotti/ Uncategorized

Risotto agli asparagi bianchi e provola

Ci siamo! Sono arrivati gli asparagi! E mi spiace per voi ma, con questa ricetta, si aprono i festeggiamenti a questo ortaggio che adoro. Poco calorici, ricchi di vitamina C, carotenoidi e vitamina B, depurativi e diuretici, c’è chi sostiene siano addirittura utili a ridurre la cellulite. Beh, approfittiamone, no????

INGREDIENTI
Dosi per 4 persone

  • 320 gr di riso
  • 350 gr di asparagi bianchi (peso prima della pulizia)
  • 1 litro di brodo vegetale
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • ½ scalogno
  • 150 gr di provola grattugiata grossolanamente
  • 1 noce di burro per mantecare
  • Sale, pepe ed olio evo
PROCEDIMENTO

Pulite gli asparagi eliminando la parte più dura del gambo. Bolliteli in acqua salata ca. 20 minuti, poi scolateli senza buttare l’acqua che utilizzerete per la preparazione del brodo vegetale.
Tostate il riso, aggiungete il vino e fate evaporare. Aggiungete lo scalogno che avrete tritato in un pentolino a parte e procedete con la cottura aggiungendo il brodo man mano che il precedente si è assorbito.
A metà cottura aggiungete gli asparagi tagliati a tocchetti e controllate il sale. Mantecate con il burro e la provola. Prima di servire aggiungete una spolverata di pepe macinato fresco.
Ricette primi/ Uncategorized

Gnocchi di ricotta con crema di asparagi

A casa gli gnocchi non si mangiano spesso, ma quando si decide di prepararli, state pur certi che se ne farà una tale scorpacciata da averne quasi una sorta di repulsione nei giorni successivi… E la degustazione inizia da crudi. Quando ero piccola, la mamma li preparava, li disponeva ordinatissimi su un vassoio e li copriva con un canovaccio perché si mantenessero perfetti fino al momento della cottura. Dopodichè ci invitava tutti ad uscire dalla cucina, lei chiudeva la porta a chiave che portava poi con sé…. Per me ed i miei fratelli, infatti, la tentazione degli gnocchi crudi era troppo forte, irresistibile!

Questa è una versione delicata: piccoli bastoncini di ricotta che si sposano con un prodotto assolutamente di stagione e, per la sottoscritta, a km 0, dato da non trascurare: gli asparagi.

Mi permetto di suggerirvi di non abbondare con la farina, per evitare che in cottura gli gnocchi diventino piccoli mattoncini, e di essere parchi con il sale nella preparazione dell’impasto, abbondando piuttosto nell’acqua di cottura. In questo modo gli gnocchi assorbiranno pochissima acqua cuocendo e non sfalderanno.


INGREDIENTI

  • 800 gr di ricotta
  • 3 uova
  • 300/350 gr di farina
  • 100 gr di parmigiano grattugiato
  • 1 mazzetto di asparagi verdi
  • Cipolla
  • Sale
  • Pepe

PROCEDIMENTO
Alla ricotta ben gocciolata unite le uova ed il parmigiano, quindi la farina setacciata ed un pizzico di sale. Impastate gli ingredienti fino ad ottenere un composto consistente che dividerete in panetti da lavorare a forma di cordone. Tagliate tanti cilindretti lunghi 4-5 cm di ca. 1,5 cm di diametro.

Lavate e pulite gli asparagi, tagliateli a pezzettini, lasciando da parte le punte. Rosolate in un padellino 1-2 cucchiai di trito di cipolla assieme a 2-3 cucchiai d’olio. Salate, pepate e proseguite la cottura aggiungendo le punte solo negli ultimi minuti (molto delicate cuociono infatti in pochissimo).

Mettendo da parte qualche punta per le decorazioni, frullate il tutto, aggiungendo, se lo ritenete opportuno, una tazzina di latte per ammorbidire la crema.

Portate ad ebollizione abbondante acqua salata e cuocete gli gnocchi (ricordo che sono cotti quando vengono a galla spontaneamente), spadellateli al volo con la crema di asparagi e servite.
Appetizer/ Ricette antipasti/ Ricette finger food/ Uncategorized

Frittata di riso asparagi verdi e cipollotti

Ieri ho fatto una figuraccia, una di quelle che, quando te ne rendi conto, vorresti avere la bacchetta magica per riportare le lancette indietro di… basterebbe 1 minuto; oppure vorresti essere trasportato immediatamente dall’altra parte del globo ed assumere una nuova identità; o ancora: tirar fuori dalla borsa il mantello del’invisibilità e indossarlo… meglio: per una strana alchimia le persone interessate perdono improvvisamente la memoria….  Comunque, presto detto: ho scritto una skypata con uno spettegulezz alla diretta interessata, pensando di scrivere alla mia socia…. Ho premuto invio e… orroreeeeeeee….. no, non posso averlo fattooooo. Non ero direttamente coinvolta nella cosa, era il classico pettegolezzo da ufficio…. Ma mi sono sentita così in colpa per questa cosa… ho immediatamente chiarito con la collega in questione… per fortuna ci vogliamo bene e lei è una gran donna ed ha risposto con una grassa risata… ma io ho contato i minuti fino a quando è stata l’ora di risalire in macchina….
Ecco come mi sono tirata su il morale:

INGREDIENTI

  • 4 uova
  • 100 gr di riso bollito
  • 6/8 asparagi verdi
  • 1 cipollotto
  • 100 gr di formaggio morbido (robiola, ricotta, caprino) va bene anche un misto
  • Abbondante parmigiano
  • Sale, pepe, olio evo
PROCEDIMENTO
Fate bollire per pochi minuti in acqua salata gli asparagi dopo averli puliti e privati delle parti più legnose del gambo. Scolateli, tagliateli a pezzetti e cuoceteli con 2/3 cucchiai di olio d’oliva assieme al cipollotto tagliato a rondelle. Le verdure devono risultare morbide ma asciutte.
Sbattete le uova, aggiungete il formaggio morbido e successivamente il riso ed il parmigiano e da ultime le verdure tritate grossolanamente. Aggiustate di sale e pepe. Il composto dovrà avere la consistenza di una crema pasticcera piuttosto soda, dovesse sembrarvi troppo denso aggiungete un po’ di latte.
Foderate di carta da forno bagnata e strizzata uno stampo a vostro piacere (io uso una teglia rettangolare di ca. 30cm x 15cm) e versate l’impasto. Infornate a 180° per circa 50 minuti.
Una volta raffreddata si può servire tagliata a cubetti.
Ne ho provate un sacco di versioni: con le zucchine, con i carciofi, con la scarola e il prosciutto, si abbina a tutti i gusti…. + uno!!!!!
Con questa ricetta partecipiamo al contest Piccola bottega di campagna di Aprile de il gattoghiotto in collaborazione con Malvarosa Edizioni
e al contest I colori della primavera di Ti cucino così…
Ricette antipasti/ Ricette verdure/ Uncategorized

Flan di asparagi verdi su coulis di pomodoro

Potendo scegliere, preferisco mangiare frutta e verdura secondo la propria stagione e cerco di abituare anche i miei figli in questo. Maggio è il mese principe delle fragole e degli asparagi, perché non farne delle grandi scorpacciate? Questo il mio arrivederci alla prossima stagione a questo meraviglioso ortaggio.

INGREDIENTI
(Dosi per 9 flan)

  • 600 gr di asparagi verdi
  • 100 ml di panna fresca
  • 150 ml di latte
  • 50 gr di burro
  • 50 gr di farina 00
  • 4 uova
  • 50 gr parmigiano
  • Passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • Olio evo, sale, pepe
PROCEDIMENTO
Lessate al dente gli asparagi e una volta scolati asciugateli per bene con della carta.
Tagliateli a pezzettini e insaporiteli in padella con olio e 2/3 della cipolla.
Preparate con panna, latte, farina e burro una besciamella densa.
Frullate nel mixer gli asparagi fino ad ottenere una purea, aggiungete la besciamella, il parmigiano e le uova (una alla volta, continuando a frullare dopo l’aggiunta di ciascun ingrediente)
Riempite 9 stampini mono porzione per 2/3 e cuocete in forno già caldo (180°) per circa 30 minuti.
Attenzione: non aprite subito il forno per estrarre le vostre formine se non volete che i vostri capolavori si sgonfino all’istante!
In un pentolino a parte soffriggete leggermente la rimanente cipolla, aggiungete la salsa di pomodoro e regolate di sale e pepe. Frullate il tutto in modo che risulti omogeneo.
Cospargete a specchio con la salsina di pomodoro un piatto da portata, disponete in ordine sparso i flan e servite.
Ricette primi/ Ricette risotti/ Ricette verdure/ Uncategorized

Risotto agli asparagi verdi

Devo fare una confessione: fare il risotto mi rilassa! Quei 15 minuti accanto alla pentola a mescolare sono perfetti… Io mi estraneo, attorno può accadere qualunque cosa, io sono concentrata sul brodo e sui chicchi di riso.

Adoro i risotti, sia quelli classici che quelli un po’ bizzarri, che magari abbinano ingredienti “insoliti”.

Questo primo piatto con gli asparagi è una ricetta consolidata, ma poiché nella mia cucina il risotto è sempre un bel momento questa volta mi va di dividerlo con voi!

INGREDIENTI

(Dosi per 4 persone)

  • 320 gr di riso
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • ½ litro di brodo vegetale bollente
  • 4-5 asparagi verdi
  • Panna da cucina
  • Cipolla 

PROCEDIMENTO

Tagliate a rondelle sottili gli asparagi e soffriggeteli con la cipolla, dopo qualche minuto aggiungete anche le punte.

Aggiungete il riso e fatelo tostare, poi versate il vino e fate sfumare, quindi sempre mescolando aggiungete il brodo poco alla volta. A ¾ di tempo di cottura del riso aggiungete la panna da cucina e terminate la cottura. Fate mantecare con burro e parmigiano e servite con un’abbondante spolverata di pepe.

PS: Devo confessare che adoro questo risotto ma da buona veneta lo preferisco di gran lunga con gli asparagi bianchi.