Browsing Category

Ricette Natale

Ricette Natale/ Ricette pasta/ Ricette primi/ Uncategorized

Bavette integrali con zucca per la cena della Vigilia

 
Lunedì vi abbiamo proposto una prima idea per la cena della Vigilia, la vellutata di zucca e cozze, ma se, come a casa mia, le vellutate non dovessero essere amate da tutti, ecco una idea alternativa per usare la stessa zucca e le stesse cozze con i medesimi crostini.
INGREDIENTI
Dosi per 4/6 persone

  • 500gr di bavette integrali (io trovo che la pasta integrale ci stia molto bene)
  • 500gr di polpa di zucca cotta al forno
  • 1 kg di cozze (peso al lordo delle valve)
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1/2 paninetti al latte o al burro o all’olio (o come vi piacciono insomma) tagliati a cubetti
  • 1/2 litro di brodo di pesce ma potete scegliere anche di verdure, viene più delicato
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio, pepe, sale q.b.
  • 1 cucchiaino di bottarga grattugiata (facoltativa)

PREPARAZIONE

Per la preparazione delle cozze vedi sopra
Per la zucca: frullatela e diluitela con l’acqua di cottura delle cozze che avrete filtrato ed eliminato dell’aglio. Dovrà essere ben più densa rispetto alla ricetta precedente, diciamo una purea morbida morbida. Aggiustate di sale. Versatela in un’ampia padella (dove dovrà poi stare anche la pasta).
Preparate i crostini come nella ricetta precedente.
Cuocete la pasta, scolatela ad un paio di minuti dal fine cottura e versatela nella padella con la purea. Mescolate ed eventualmente aggiungete del brodo se dovesse sembrarvi troppo densa.
Impiattate, versate sopra le cozze (alcune con altre senza conchiglia), irrorate con un filo d’olio d’oliva  ed aggiungete qualche tocchetto di pane  terminando con una spolverata di bottarga.

Ricette Natale/ Ricette zuppe/ Uncategorized

Vellutata di zucca e cozze per la cena della Vigilia


E siamo arrivati a dicembre, di nuovo… e come dice mio marito: “ma non era ieri quando mi hai chiesto di riportare in mansarda le scatole degli addobbi natalizi????” con tono da cui si intende facilmente quanto lui condivida con me il clima frizzantino di preparativi e musichette e fiocchetti e biscotti e cannella e vattelapesca che io puntualmente rispolvero con rinnovata euforia tra l’altro….
No caro, non era ieri ma ben 11 mesi fa e nel frattempo mi son documentata un sacco, ho messo da parte una marea di fotocopie e foglietti di idee da mettere in pratica per queste festività!
Quindi, miei cari, il blog delle scamorze, seppur in punta di piedi, entra ufficialmente nella fase del Natale che ovviamente condividerà con quanti avranno voglia di farci visita.
Non seguiremo un ordine preciso, andremo random, e oggi partiremo con una proposta che secondo me potreste utilizzare per la cena della Vigilia: una vellutata di zucca, ortaggio invernale, abbinata alle cozze, visto che la sera del 24 è il pesce che la fa da padrone.


INGREDIENTI
Dosi per 6/8 persone

  • 1 kg di polpa di zucca (peso da cotta) cotta al forno
  • 1 kg di cozze (peso al lordo delle valve)
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3/4 paninetti al latte o al burro o all’olio (o come vi piacciono insomma) tagliati a cubetti
  • 1 litro di brodo di pesce ma potete scegliere anche di verdure, viene più delicato
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio, pepe, sale q.b.

PREPARAZIONE

Iniziate pulendo le cozze: lasciatele spurgare per un’ora in acqua fredda salata, poi eliminate le barbe ed i filamenti, risciacquatele e disponetele in un’ ampia padella con lo spicchio d’aglio. Coprite con un coperchio e cuocetele con fuoco vivace per almeno 5 minuti. Vedrete che le conchiglie di apriranno e rilasceranno un bel sughetto.
Con una schiumarola prelevate le cozze e filtrate il sugo rilasciato. Eliminate l’aglio.
Frullate la polpa di zucca, diluitela con il sugo delle cozze e poi con del brodo. Regolatevi in base a quanto morbida volete la vellutata. Secondo me deve essere abbastanza liquida. Filtratela con un colino, dovrà essere assolutamente priva di rimasugli di polpa. Regolate di sale.
In un pentolino antiaderente pennellato d’olio d’oliva saltate i tocchetti di pane assieme al rametto di rosmarino. Devono diventare dorati e croccanti.
Impiattate la vellutata, mettete al centro qualche cozza, una manciata di crostini, un filo d’olio ed una spolverata di pepe.

Ricette bambini/ Ricette dolci/ Ricette Natale/ Uncategorized

Preparato per cioccolata in tazza


Il conto alla rovescia è iniziato, il mio forno sta rimpiangendo le torride giornate di luglio quando, inebetita dalle temperature, lo guardavo e mi giravo da un’altra parte… sto sfornando biscotti e biscottini che poi finiranno dritti dritti nei sacchettini che regalerò ad amici.  L’unica sosta gliel’ho concessa per la preparazione di questa meraviglia che ho scovato un bel po’ di tempo fa qui.
E che ho pensato di usare per altri regalini; si può infatti preparare anche in anticipo senza rischiare che deteriori, con la certezza che il risultato è davvero garantito.
Con oggi cari amici sospenderemo i nostri post per qualche giorno, passeremo sicuramente da voi per un salutino. Tantissimo auguri per un sereno Natale, ovunque siate, e con chiunque decidiate di trascorrerlo.


INGREDIENTI
Ingredienti per circa 12 tazze

  • 180 g di cioccolato fondente al 65%
  • 85 g di cacao amaro
  • 30 g di zucchero di canna
  • 100 g di zucchero a velo
  • 30 g di fecola di patate


PROCEDIMENTO

Tritate finemente il cioccolato fondente (potete farlo anche utilizzando il mixer, l’importante è procedere ad impulsi e controllare spesso che il cioccolato non si surriscaldi). Sempre nel tritatutto unite il resto degli ingredienti e azionate l’apparecchio fino ad ottenere un composto omogeneo e ben polverizzato. Il vostro preparato a questo punto è pronto è può essere aromatizzato a piacere sia utilizzando spezie intere, che metterete all’interno del barattolo (vedi stecca di vaniglia, cannella, anice stellato, ecc.) o in polvere. Conservate all’interno di un contenitore ermetico.
Per preparare la vostra cioccolata calda sappiate che per 1 tazza serviranno:
3 cucchiai di preparato per cioccolata in tazza
150 ml di latte fresco
Versate il preparato per cioccolata in tazza all’interno di una piccola casseruola insieme al latte freddo che verserete poco alla volta, mescolate con un cucchiaio evitando di fare grumi. Ponete sul fuoco e rimestate continuamente fino ad ottenere una crema densa e vellutata.
Ricette bambini/ Ricette dolci/ Ricette Natale/ Uncategorized

Biscotti natalizi al caramello


È mercoledì sera, sto scrivendo questo post che sarà on line venerdì e c’ho una luna, ma una luuuuuuna di quelle che ve le raccomando…. Domani sera cena di Natale aziendale, aperitivo in un locale alla moda e poi ci sposteremo in uno storico ristorante per la cena. Naturalmente ci si dovrà vestire in maniera elegante, naturalmente avevo già deciso cosa mettere… corretto, “avevo” perché oggi, a scombinare il tutto, è arrivata una e-mail dalla direzione con l’indicazione di un “dress code” che prevede di indossare un abbigliamento o almeno un accessorio rosso. Io non ho cose rosse, non le porto, io avevo previsto di indossare tutt’altro, sia come abiti che come accessori… Cosa mi metto adesso????
Naturalmente impensabile pensare di andare a prendere qualcosa di adatto dopo il lavoro, sono uscita dall’ufficio troppo tardi e a casa ci sono una cena da preparare, dei compiti da controllare…
E così, una volta sistemata la cucina, mi metto a provare un po’ di cose alternative a quello che avevo deciso, ma per niente convinta… passo e ripasso davanti allo specchio, sorriso all’ingiù: i pantaloni sono ok, ma quella maglia non ci sta, sembro una vedova, il vestito forse, ma con cosa lo abbino? Non ho niente da mettereeeeeee!!!!! Masochista chiedo consiglio al bradipo che sta annichilito sul divano con coperta e telecomando in mano e che, alle mie domande, emette suoni gutturali incomprensibili. Mi sale il nervoso alle stelle… Vi parlo dei biscotti fatti lo scorso week end con la speranza che mi passi!
Si tratta dei famosi biscotti al caramello di Montersino, imperversano in rete, io mi sono ispirata qui.


INGREDIENTI
 
  • 180 g di zucchero di canna grezzo
  • 50 g di panna liquida
  • 50 g di zucchero Muscovado
  • 350 g di burro
  • 550 g di farina per dolci

PROCEDIMENTO

Preparate il caramello con i 180 g di zucchero di canna. Mettete su fuoco dolce un pentolino con un cucchiaio di zucchero fino a farlo caramellare. Aggiungete un altro cucchiaio di zucchero, lasciate caramellare e continuate in questo modo fino a esaurire lo zucchero.
Mentre effettuate questa operazione, non mescolate mai lo zucchero, altrimenti diventerà grumoso e risulterà difficile farlo sciogliere. Piuttosto, roteate il tegame in continuazione tenenedolo sospeso sulla fiamma.
Versate la panna bollente sul caramello, mescolate qualche istante e ritirate dal fuoco, aggiungete il burro tagliato a pezzetti continuando a mescolare con la frusta. Lasciate raffreddare il composto poi, unitelo alla farina e allo zucchero Muscovado, mescolate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Lasciatelo riposare in frigo coperto da pellicola alimentare per 2 ore.
Ritirate l’impasto dal frigo e rilavoratelo velocemente fino ad ottenete dei cordoncini di ca. 3-4 cm di diametro che metterete in freezer per ca. 20 minuti. Estraete dal freezer, tagliate delle rondelle di ca. 2 cm di spessore ed adagiatele su una teglia rivestita con carta forno spolverizzandoli con lo zucchero di canna. Fate cuocere in forno caldo a 180°C per circa 15 minuti.
Ricette bambini/ Ricette dolci/ Ricette Natale/ Uncategorized

Biscotti alla farina di riso con nocciole e scaglie di cioccolato

Carissimi amici, con questo post chiudiamo i battenti per qualche giorno dovendoci dedicare ad impegni di lavoro che nella parte finale dell’anno si fanno sempre piuttosto pressanti.
Vi auguriamo che questo possa essere un Natale semplice, pieno di serenità e che possiate trascorrerlo con le persone a voi care e che più amate.
Ci si rivede nel nuovo anno con tutti i più buoni proponimenti che si possano immaginare, per ora non lesinate sulle cene, gozzovigliate e state bene!!!!

Buon Natale!
 
Le Scamorze ai fornelli

 


INGREDIENTI
Dosi per ca. 30 biscotti

  • 115 gr di farina di riso
  • 8 gr di lievito
  • 1 pizzico di sale
  • 75 gr di burro
  • 115 gr di zucchero raffinato
  • 50 gr zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 1 manciata di scaglie di cioccolato fondente
  • 1 manciata di granella di nocciole
  • Scaglie di mandorla per decorare
PROCEDIMENTO
 
Amalgamate il burro con lo zucchero ed aggiungete l’uovo sbattuto.
Unite la farina setacciata con il lievito ed il pizzico di sale continuando a lavorare l’impasto. Versate ora le nocciole e le scaglie di cioccolato.
Distribuite delle cucchiaiate di composto sulla piastra a ca. 5 cm di distanza l’una dall’altra. Aiutandovi con una forchetta bagnata date la forma di disco di ca. 2 cm di diametro. Cospargete con le mandorle a scaglie.
Infornate a 180° per ca. 12/14 minuti fino a doratura.
Fate raffreddare su una griglia
Ricetta ispirata dal volume Cioccolato che passione di C. Mcfadden e C. France
Ricette bambini/ Ricette dolci/ Ricette Natale/ Uncategorized

Biscotti natalizi


Neanche io mi posso sottrarre alla regola per cui almeno un post a dicembre deve essere dedicato ai biscotti natalizi da impacchettare e regalare. I miei non sono per niente perfetti, ma io li trovo bellissimi perché fatti con i miei bambini sabato pomeriggio. Tutti in cucina, grembiule e nuvola di farina, baffi di zucchero ed impasto da leccare via dalle dita. Noi per regalarli dovremo rifarli… questi ce li siamo sbaffati tutti in un lampo!!!


INGREDIENTI
(mi sono ispirata qui)
Dosi per ca. 20 biscotti da 5/6 cm di diametro

  • 200 gr di farina
  • 130gr di zucchero
  • 90gr di burro
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 1 pizzico di sale
  • Qualche goccia di liquore di mandorla


PROCEDIMENTO

Nella planetaria versate lo zucchero con il burro a temperatura ambiente, aggiungete le uova ed il liquore. Da ultima la farina setacciata ed il pizzico di sale. Impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo che avvolgerete nella pellicola e lascerete riposare in frigo per 1 ora.
Stendete l’impasto a mezzo spessore ca., ritagliate con le formine che preferite ed infornate a 180° per ca. 15 minuti.
Fate raffreddare su di una gratella e… gnam!!!!
Passate il resto del pomeriggio/serata a ripulire la cucina dal passaggio degli Unni aiutanti…