Browsing Category

Ricette pizza

Ricette bambini/ Ricette lievitati/ Ricette pizza/ Uncategorized

La pizza delle Tartarughe ninja (con bordo ripieno)


In occasione dell’uscita in versione home-video del film Tartarughe Ninja è stato indetto un contest culinario avente per oggetto la pizza o meglio: la #pizzaninja perfetta.
Operazione 1: reperire info sulle caratteristiche dei 4 personaggi. Grazie al cielo esistono wikipedia, la socia appassionata di fumetti e il pupattolo di anni 6 appassionato della Tartaruga con la mascherina rossa che combatte con i pugnali, alias Raffaello.
Operazione 2: come facciamo a far capire che si tratta di una pizza in onore delle Tartarughe? Non c’è storia, a casa tutti d’accordo che la pizza deve raffigurare Raffaello
Operazione 3: scelta degli ingredienti; ragazzi la cuoca sono io, almeno in questa fase posso dire la mia???
Operazione 4: degustazione prodotto finito e fotografato: “ragazzi, ma la tartaruga appassionata di cibo ed amante per antonomasia della pizza è Michelangelo!!!!! Mamma, la tua è venuta talmente buona che se la sbaffano anche gli altri, non preoccuparti!!!”
Vabbuò, allora postiamo la nostra pizza famiglia Tartaruga Raffaello.


INGREDIENTI
 
Per la base della pizza:
(dosi per teglia da 30 x 40 cm – o per  due teglie rotonde: 1 da 26/28 cm di diametro e l’altra da 16/18 cm)

  • 500 gr di farina W170 (io ho usato la Garofalo – avendo più tempo, potete usate la W260 e raddoppiare i tempi di lievitazione )
  • 250 gr di acqua
  • 10 gr di sale
  • 50 gr di olio evo (so che molti non lo usano ma a noi piace)
  • 15 gr di lievito di birra fresco

PROCEDIMENTO BASE

Sciogliete il lievito in 200 gr di acqua tiepida ( non usate mai subito tutta l’acqua prevista dalla ricetta originale, perché, a seconda della farina che usate  potrebbe bastarne un po’ meno o servirne un po’ di più). Versate sopra alla farina. Amalgamate gli ingredienti quindi aggiungete il sale mescolato all’olio ed impastate per 10/15 minuti fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Coprite con un panno umido e lasciate lievitare dalle 4 alle 6 ore.

Per la farcitura:
 
  • 150 gr di spinaci bolliti (peso da cotti e strizzati)
  • 200 gr di ricotta fresca
  • 1 peperone rosso
  • 2 olive nere
  • 1 pezzetto di wurstel
  • 3-4 cucchiai di passata di pomodoro
  • 3-4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • ¼ di cipolla rossa 
  • Olio, sale

PROCEDIMENTO FARCITURA

Tritate la cipolla, saltatela in padella, poi aggiungete gli spinaci e fateli insaporire. Frullateli e salateli.
Tagliate a tocchetti il peperone e saltatelo in padella antiaderente con un filo d’olio.
Amalgamate la ricotta con un paio di cucchiai di olio d’oliva, il parmigiano ed un pizzico di sale.
Mettete poco olio al centro della teglia che avete scelto e stendete l’impasto avendo l’accortezza di lasciare il bordo alto almeno 3 cm. Stendete lungo la circonferenza, a mò di cordone, l’amalgama di ricotta, poi chiudete il bordo schiacciando leggermente. Spalmate la passata di pomodoro ed infornate a 240° per 7/8 minuti. Girate la teglia e cuocete per altri 7/8 minuti.
Estraete dal forno, farcite stendendo l’amalgama di spinaci, lasciando gli spazi per la mascherina, gli occhi e la bocca. Stendete la ricotta dando la forma di occhi, quindi il peperone a forma di maschera. Predisponete la bocca aggiungendo la fettina di wurstel a fungere da lingua.
Infornate nuovamente per altri 6/7 minuti. Una volta fuori dal forno toglietela dalla teglia per evitare si formi umidità, e, atteso qualche minuto, procedete con il taglio.
Non dimenticate un bel bicchiere di birra per i grandi e di aranciata per i piccoli!!!!