Browsing Category

Ricette torte salate

Ricette torte salate/ Uncategorized

Torta salata agli asparagi


Oggi, mercoledì 23 aprile 2014 giornata mondiale del libro patrocinata dall’Unesco. Molte scuole parteciperanno ad un flash book mob, ogni bambino con il proprio libro preferito in mano. Ad un segnale convenuto tutti inizieranno a leggerlo a voce alta. Si tratta di una preziosa occasione per dare visibilità ai libri e ai lettori invisibili del nostro paese. Non lo trovate meraviglioso??? E voi che libro leggereste ad alta voce?
Io leggerei “La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo” di Audrey Niffenegger, mentre la mia socia scamorza leggerebbe “Un infausto inizio” (il primo volume de Una serie di sfortunati eventi) di Lemony Snicket.
E ora passiamo alla ricetta giornaliera, eseguita con gli asparagi bianchi (i verdi nella foto sono per una pura questione cromatica).

 
INGREDIENTI
  • 1 rotolo di sfoglia
  • 4 cucchiaiate di ricotta affumicata (o altro formaggio a pasta dura stagionato) grattugiata
  • 250 gr di ricotta fresca
  • 1 uovo
  • 10/12 asparagi

PROCEDIMENTO

Stendete la sfoglia, bucherellatela con una forchetta, poi spolveratela con 2 cucchiaiate di formaggio grattugiato che schiaccerete con le mani per farlo aderire.
Sbollentate gli asparagi, poi scolateli e metteteli da parte a raffreddare.
Sbattete l’uovo, amalgamatelo alla ricotta, salate ed aggiungete un pizzico di pepe. Distribuite la crema di ricotta sulla pasta, poi disponete a vostro piacere gli asparagi e spolverateli con il rimanente formaggio grattugiato.
Infornate a 200° per ca. 30 minuti.
Ricette torte salate/ Uncategorized

Torta salata radicchio provola e noci

Un’amica di famiglia mi ha omaggiata di una borsa enorme di radicchio tardivo di produzione nostrana. Ne ho cotto un bel po’ al forno, mi piace davvero molto, ne ho fatto un risotto, ho condito della pasta e farcito degli involtini. Questa di oggi è l’ennesima torta salata, e siccome è venuta davvero bene, ho pensato di condividere con voi la ricetta. Pronti? Andiamo!

 
INGREDIENTI
  • 2 rotoli di sfoglia già pronta (per me di forma rotonda)
  • 3 cespi di radicchio tardivo
  • 2 etti di provola tagliata a dadini
  • 4 cucchiai di gherigli di noci sminuzzate grossolanamente
 
PROCEDIMENTO

Preparate il radicchio: tagliate ciascun cespo in almeno 6 spicchi, lavatelo ed asciugatelo, poi disponetelo in una pirofila, irroratelo con dell’olio evo ed cuocetelo in forno a 200° per ca. 20/25 minuti.
Ricoprite con carta da forno la teglia che avete deciso di utilizzare per la cottura della vostra torta. Stendete la sfoglia e bucherellatela con una forchetta.
Ricoprite il fondo con il radicchio, poi distribuite prima il formaggio, poi le noci. Aggiungete un pizzico di sale ed una spolverata di pepe.
Coprite con il secondo disco di sfoglia e pizzicate i bordi fino a farli aderire per bene. Pennellate con del latte ed infornate a 200° per ca. 30 minuti e cmq fino a completa doratura.
Servite tiepida.
Ricette torte salate/ Uncategorized

Torta salata shakerata con peperonata e caciocavallo

Un’amica mi racconta che quando torna a casa la sera senza avere idee su cosa preparare per cena, mette in un contenitore ermetico farina, acqua, olio e lievito e, dopo aver per bene shakerato ne ottiene una pasta perfetta per una torta salata da inventare all’ultimo… Un po’ scettica, ma nello stesso tempo incuriosita, l’altra sera che m’era avanzata della peperonata e non avevo granchè voglia di mettermi a pensare con cosa abbinarla, ho provato. M’è proprio piaciuta eh!



INGREDIENTI

Per la pasta

  • 250gr di farina 00
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di lievito per torte salate
  • 100 ml di acqua tiepida
  • 100 ml di olio di riso (in alternativa un qualunque olio di semi inodore)

Per il ripieno

  • Quello che vi ispira al momento, quello che vi è rimasto nel frigo (nel mio caso avanzo di peperonata e qualche pezzetto di caciocavallo)

PROCEDIMENTO

Versate gli ingredienti in un contenitore di plastica ermetico, improvvisatevi barman e shakerate con classe ed allegramente ma con vigore per qualche minuto (tanto vista la stagione, la doccia ve la sareste fatta lo stesso). Dovrete ottenere un impasto morbido simile a quello del pane o della pizza dopo una lunga lievitazione.

Stendete direttamente sulla carta da forno, farcite a piacere e infornate.

Nello specifico, ho spostato l’impasto, direttamente con la carta da forno, in una teglia rotonda, e, poiché temevo che l’umidità della peperonata non avrebbe cotto bene la pasta, ho cotto quest’ultima in bianco* per una decina di minuti. Ho poi riempito il guscio con la peperonata e qualche pezzetto di caciocavallo ed ho completato la cottura. Forno a 200° per almeno 20/25 minuti.


*cottura in bianco: cottura della sola pasta senza il ripieno (nella maggioranza dei casi, per evitare che il guscio sformi in cottura senza il ripieno, si usano legumi secchi o riso, versati sopra ad un foglio di carta da forno con cui si è foderato il guscio).
Ricette torte salate/ Ricette verdure/ Uncategorized

Sfoglia ripiena di verdure verdi

Sono di stracorsa, ho veramente pochissimi minuti a disposizione per questo post, vi lascio questa simpatica torta salata di sfoglia arrotolata a racchiudere un succulento ripieno verde. Piatto ideale per ogni vegetariano!

Ciaooooo!


INGREDIENTI

  • 1 rotolo di sfoglia rettangolare già pronta
  • 200 gr di piselli bolliti
  • 200 gr di erbette miste bollite (spinaci, biete, coste) – peso da cotte
  • 2 zucchine grattugiate e macerate in una terrina con una presa di sale, del pepe e 2 cucchiai d’olio d’oliva
  • 50 gr di formaggio grattugiato
  • 1 spicchio d’aglio
  • Sale, olio, pepe
PROCEDIMENTO

Saltate le verdure cotte in una padella con due cucchiai d’olio d’oliva ed uno spicchio d’aglio, eliminate l’aglio ed aggiungete i piselli e le zucchine, rimestando per qualche minuto. Mi raccomando, le zucchine non devono sfaldarsi, sarebbe un delitto! Aggiungete il formaggio grattugiato.

Stendete la sfoglia, distribuite il ripieno ed arrotolate.

Infornate a 200° per circa 25 minuti a forno stativo e poi ancora 10/15’ a 180° a forno ventilato.

Banale no????
Appetizer/ Ricette antipasti/ Ricette avanzi/ Ricette finger food/ Ricette torte salate/ Ricette verdure/ Uncategorized

Rotolo di brisee alla crema di funghi

Ricordate le tazzine di fondo di carciofo con la crema ai funghi di settimana scorsa? Ecco, avevo avanzato un po’ di crema, non abbastanza da farcirci per bene una torta salata, ma sufficiente per spalmare un rotolo di brisèe che attendeva in frigorifero solo di essere chiamato a rapporto. Ne sono uscite delle girelline che mi sento di consigliarvi per un aperitivo.

INGREDIENTI
  • 1 rotolo di pasta brisèe (ma credo che nulla cambi nel risultato se utilizzate della sfoglia)
  • Crema di funghi (vedi qui)
PROCEDIMENTO
 
Attenzione, rimboccatevi le maniche che la faccenda è difficile:
Srotolate la pasta brisèe, spalmatela di crema ai funghi, arrotolatela e cuocetela in forno caldo a 220° per almeno 30 minuti. Una volta tiepida tagliatela a fettine e servitela con un bicchiere di vino bianco fresco e frizzantino. Facilissimo no???
Ricette antipasti/ Ricette torte salate/ Ricette verdure/ Uncategorized

Flan di cardi

I cardi mi piacciono un sacco, decisamente meno pulirli, ma per questa operazione, grazie a Dio, esistono le suocere… La mia me ne ha fornito un gran bel sacchettino, la metà son finiti in pentola cotti nel latte con la consueta abbondante spolverata di formaggio grattugiato, l’altra parte l’ho adoperata per preparare dei flan. Confessione: dovevano nascerne dei muffin ma all’ultimo ho scoperto di aver terminato il lievito per torte salate ed ho dovuto improvvisare. Per fortuna son caduta in piedi!

Buona settimana!!!

INGREDIENTI

Dosi per 6/8 flan di ca. 5-6 cm di diametro


  • 200 gr di purea di cardi
  • 100 gr di farina 00
  • 1 uovo
  • 50 gr di robiola
  • 2/3 cucchiai di latte intero
  • 4 cucchiai di burro fuso
  • 2/3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • Sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO
Facoltativo, per l’impiattamento:

50 gr di gorgonzola (a vostro piacere se dolce o piccante) sciolto in un pentolino con un paio di cucchiai di latte, ½ pera sbucciata, sminuzzata e ripassata in padella con una noce di burro e successivamente frullata.
Per la purea di cardi: sbollentate qualche minuto in acqua bollente salata i cardi tagliati a tocchetti, scolateli e terminate la cottura in un tegamino con ca. ½ bicchiere di latte.

Frullate il tutto per bene, eliminando qualche filamento in eccesso.

Sbattete a parte l’uovo, aggiungete il burro fuso, la robiola ed il latte. Setacciate la farina ed aggiungetela al composto; terminate con il formaggio grattugiato. Aggiustate di sale e pepe.

Riempite per metà delle formine di silicone (eviterete così di doverle imburrare e risparmierete calorie…), ed infornatele per ca. 20 minuti a 180°. Fate comunque la prova stecchino.

Servite accompagnando i vostri flan con un cucchiaio di gorgonzola fuso ed uno di pere. Pepe a volontà prima di portare in tavola!
Ricette torte salate/ Uncategorized

Sfoglia con zucca e formaggi

Prime prove (lo so lo so sono terribilmente in ritardo) di qualcosa di commestibile da offrire durante le feste. Si prova con gli abbinamenti, poi si pensa anche alla forma (tanto cambio idea ogni 3×2).
Sto facendo il risotto e penso che la sfoglia che è in forno, magari in mini porzioni, può tornare utile come antipastino sfizioso per una delle cene delle feste. Quasi quasi le faccio un paio di scatti.
E così immaginatevi la scena: tavolo con sfoglia appoggiata alla meno peggio (se penso al tempo speso per documentarmi sulla food fotography) luce impietosa che illumina direttamente il piatto dall’alto, risotto che bolle e richiama un’aggiunta di brodo, la tele accesa nell’altra stanza con Peppa Pig e la sua famiglia che ridono sempre sereni e felici (ma Mamma Pig non c’ha mai un moto di ribellione? Neanche quando tutti giocano a saltare con gli abiti puliti nelle pozzanghere dopo il temporale????), macchinetta in mano chissà se in priorità di tempi o di diaframma e…: “Mamma, mamma, questa la devi sentire: ci sono un germano un francese ed un italiano….” “Reale??” “Cosa mamma?” “Il germano dicevo; reale??” “Mamma non capisco…” “Lascia stare mi faccio due risate e mi passa!!!!”.

INGREDIENTI

  • Un rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 700/800 gr di polpa di zucca (peso da cotta)
  • 150 gr di ricotta
  • 2 uova
  • 100 gr di formaggio tipo latteria tagliato a pezzetti
  • 100 gr di formaggio grattugiato
  • 1 rametto di rosmarino
  • Sale – pepe q.b.
PROCEDIMENTO
 
Cuocete la zucca al forno tagliandola in pezzi regolari, ed aggiungendo un rametto di rosmarino sulla placca da forno, solo per insaporire.
Passate al mixer la polpa, aggiungete la ricotta ed il formaggio grattugiato, da ultime le uova sbattute a parte. Aggiustate di sale e pepe.
Stendete la sfoglia in una pirofila rettangolare, seguendone la forma. Riempitela con il preparato, ricoprendola da ultimo con i pezzetti di formaggio tipo latteria. Ripiegate i bordi, casomai eliminando la pasta in eccesso.
Infornate a 220° per almeno 30’, a forno statico passando al ventilato per gli ultimi minuti giusto per dorare la superficie. Avete notato che non ho usato né olio né burro???
Ricette avanzi/ Ricette torte salate/ Uncategorized

Omelette con spatzle

Ritorna a furor di popolo la ricetta svuota frigo… Ragazzi non se ne può fare a meno, di questi tempi poi… Quando preparo non mi piace star lì a misurar i grammi, preferisco avanzi qualcosa piuttosto che alzarmi da tavola con quel certo non so che di languorino che poi mi fa aprire la dispensa a caccia dell’ultimo boccone per dirmi soddisfatta. Naturalmente gli avanzi poi non si buttano, a volte ne nascono delle cose davvero gustose, come questa omelette per esempio…



INGREDIENTI

Dosi per 2 persone (dosi si fa per dire, visto che si parla di avanzi)


  • Una manciata di spatzle
  • 50 gr di pancetta tagliata a dadini
  • 3 uova
  • ½ bicchiere di latte
  • 2 cucchiai di formaggio grattugiato

PROCEDIMENTO

Fate rosolare la pancetta in un tegamino antiaderente. Sbattete le uova, aggiungete il latte ed il formaggio ed i cubetti di pancetta con tutto il loro sughetto. Rimestate ed aggiungete gli spatzle.

Versate in una padella e cuocete. Io non amo cuocere le omlette da entrambi i lati, mi piace restino morbidine, ma questo naturalmente decidetelo voi, a seconda dei vostri gusti.
Accompagnatela con un’insalatina o con del purè di patate.
Ricette primi/ Ricette torte salate/ Uncategorized

Sbrisolona patate funghi e bacon

Vi riporto il dialogo dei miei figli (rispettivamente di 8 e 4 anni) a cena l’altra sera:


Lui:  A me piacerebbe vedere cosa c’è in paradiso.

Lei: Sì, ma come fai?

Lui: Basta fare la guerra….

Io, per l’ennesima volta sono rimasta sbalordita dalla straordinaria lucidità di questi bambini… Comunque la ricetta che vi propongo oggi è una di quelle che mette d’accordo tutti, nessun rischio di guerra a tavola… se non per l’ultima briciola! 😀



INGREDIENTI

  • 800 gr di patate
  • 200 gr di pancetta affumicata dolce
  • 100 gr di funghi
  • 2 uova
  • 2 manciata di formaggio grattugiato
  • ½ cipolla, 1 spicchio d’aglio
  • Sale, pepe olio evo q.b.

PROCEDIMENTO

Affettate sottilmente la cipolla e saltatela in padella assieme alla pancetta tagliata a dadini che dovrete far rosolare per bene.
Bollite le patate, poi una volta cotte schiacciatele grossolanamente con una forchetta e salatele.
Sbucciate lo spicchio d’aglio e saltatelo assieme a due cucchiai d’olio. Eliminatelo ed aggiungete i funghi in precedenza puliti e tagliati.
Sbattete le uova ed aggiungetele alle patate a cui amalgamerete anche la pancetta, i funghi ed una manciata di formaggio.

Imburrate una teglia spolverizzatela con del pane grattugiato, poi adagiateci il vostro composto distribuendolo a grosse briciole con le mani. Terminate con il formaggio avanzato e con un giro d’olio.

Infornate per una mezz’oretta a 180/200° terminando con qualche minuto sotto il grill giusto per avere una
crosticina croccante.
Ricette avanzi/ Ricette torte salate/ Ricette verdure/ Uncategorized

Torta salata cavolfiore e pesto

Come settimana scorsa, ecco una ricetta svuota frigo, fast & easy… cavoli, potrebbe essere il titolo di una rubrica ad hoc. Non starò qui a tediarvi con il fatto che non sono riuscita a far la spesa perché ho dovuto seguire dei lavori di pittura in casa, naturalmente tra un permesso di lavoro e l’altro…. né vi dirò che è stata una settimana piuttosto pesante tra riunioni a scuola e sfighe varie (rotto cristallo dell’auto con un sasso, rotta una tapparella in camera dei bimbi, rotta la valvola della pentola a pressione, che altro???????)… Vi racconterò solo di come ho impiegato del cavolfiore gratinato al forno che m’era avanzato (e che da solo, poraccio, avrebbe fatto gran brutta figura) e il mio mitico pesto fatto in casa.
Nella speranza settimana prossima sia meglio (mi permetto di dubitarne perché ho già avuto delle anticipazioni che non mi fanno presagire nulla di buono) vi lascio la ricetta. Buon week end!!!!

INGREDIENTI
 
  • 1 rotolo di pasta sfoglia già pronto (deve sempre essercene uno in frigo di riserva!)
  • 300 gr di cavolfiore gratinato al forno (light, senza besciamella)
  • 250 gr di ricotta
  • 2 uova
  • 3-4 cucchiai di pesto (il mio al posto dei pinoli aveva le mandorle)
PROCEDIMENTO
Con la sfoglia che avrete bucherellato rivestite una teglia da forno, ricoprite con dei legumi secchi e cuocete a forno ventilato il guscio della vostra torta salata per non più di 7/8 minuti a 180° con funzione ventilata.
Mi permetto di ricordare di usare un foglio di carta da forno tra la sfoglia ed i legumi.
La cottura in bianco vi dà la possibilità di cuocere meglio la base della torta che, diversamente, soprattutto con ripieni particolarmente umidi resterebbe poco cotta e, di conseguenza, oltre che bruttina da vedere, poco digeribile.
In una terrina a parte amalgamate le uova con la ricotta ed il cavolfiore schiacciato con una forchetta, il pesto e quindi un pizzico di sale.
Sfornate il guscio, eliminate i legumi e riempitelo con il vostro impasto. Ripiegate i lembi della sfoglia verso l’interno e ripassate in forno, questa volta a 200° in forno statico per una ventina di minuti.